Italian language schools - Italienische Sprachschule - italian language courses - italienischkurse
Storia, ambiente, cultura e tradizione si incontrano qui! appartamenti a otranto e nel salento  
  Sei in: Home » In primo piano
Utenti Online: 3

...con OtrantoVACANZE.com la vostra vacanza sarà sempre speciale!

MENU

 Pagina iniziale
 Preferiti

 HOME

 News
 Forums
 Web Mail
 Mailing List
 Guest Book
 Cartoline
SVAGO

 Chat
 Giochi OnLine
 Oroscopo
 Invio SMS
 Loghi Nokia
 Suonerie
 Web-TV
 Radio OnLine
UTILITIES

 Comuni
 Trasporti locali
 Numeri utili
 Farmacie
 Musei
 Mappe Interattive
 Meteo
 Ricerca C.A.P.
 Codice Fiscale
 Partita I.V.A.
 Borsa e Finanza
 Autocertificazioni
 Directories
CANALI TEMATICI

 Vacanze OK!
 Primo Piano
 Otranto by night
 I luoghi e la storia
 Percorsi in natura
 Enogastronomia
 Personaggi
 Scatti d'autore
ADVERTISING

 Scambio Banner
 Pubblicità
 Ordina il tuo sito
 Avverti un amico
 Aggiungi un sito
 
CONTATTI


 Collabora
 Contattaci
 Hanno detto di noi
 Credits
 Note legali
 E-mail

 

Banner acquisto spazio

 Le Masserie del Salento.

Indice degli articoli

   Un viaggio interessante, per osservare e comprendere meglio il territorio, è quello tra le strutture architettoniche che, forse più di altre, sono rivelatrici delle necessità, dei ritmi e dei modi di vita delle popolazioni del Salento fino a non molti anni or sono: le Masserie. Nel Salento vi sono diverse tipologie di Masserie ognuna delle quali rivela un'organizzazione familiare e produttiva, le necessità difensive e altri aspetti che scopriremo durante questo affascinante viaggio che inizia appunto dall'analisi delle differenti tipologie che si riscontrano e che possono ricondursi fondamentalmente a cinque: masserie organizzate sui resti di antichi casali; masserie fortificate o torri-masserie; masserie con torri colombaie; masserie con apiari; masserie ville o masserie casino.

MASSERIE ORGANIZZATE SUI RESTI DI ANTICHI CASALI
   Tra il IX e il X secolo i villaggi a casali costituivano il sistema insediativo più diffuso in Terra d'Otranto. E' l'epoca in cui la campagna prevale sulla città e la terra rappresenta l'unica fonte di sostentamento. L'abitato a masserie ha origine remota, molte masserie del XIII secolo erano di proprietà di monasteri e chiese e molte si sviluppano sul sito dell' antico casale, molto spesso turrito, di cui conserva il nome e l'impianto. Dal punto di vista strutturale le masserie non presentano particolari significativi che le possano differenziare da quelle di altre aree. Per la maggior parte esse riflettono le tradizionali attività agricole incentrate prevalentemente sulla pastorizia, cerealicoltura e sulla olivicoltura. Si tratta comunemente di masserie di media e piccola estensione con terreni di pertinenza che raramente superano i 500 ettari. In questa tipologia di masseria rientrano le seguenti costruzioni del Salento: Afra, Agnano, Alligno, Anfiano, Apigliano, Aurio, Bagnara, Calone, Carignano, Cerrate, Cesine, Colomito, Crocifisso, Erchie, Francavilla, Gelsorizzo, Gesuini, Miggianello, Morice, Mullone, Ogliastro, Padulano, Pasulo, Petrore, Piscopio, Quattromacine, Ruggiano, S. Angelo de Tremite, S. Barbara, S. Ligorio, S. Maria di Stigliano, S. Nicola di Macigno, Sancti Petri in Lama, Segine o Cesine, Sombrino, Specchia Rosa, Tabelle, Tafagnano, Torre Pinta, Tramacere, Vanze.

MASSERIE FORTIFICATE O TORRI-MASSERIE
   La penisola salentina, così protesa verso il mare, è sempre stata esposta alle dominazioni e agli assalitori; in un clima di tanta insicurezza, ma con l'accresciuto interesse per la campagna, l'habitat rurale subì profonde trasformazioni. Complessi masserizi furono dotati di un edificio turriforme atto all'avvistamento e alla difesa. Con la loro massiccia mole, gli edifici turriformi incidono marcatamente sul disegno del paesaggio agrario e ne impreziosiscono il profilo con gli elementi architettonici e con i motivi decorativi.
   Perduta la loro funzione originaria, gli edifici turriformi facenti parte delle masserie sono stati per la maggior parte abbandonati o utilizzati come deposito di attrezzi agricoli. Se ne possono contare oltre duecento nelle campagne del Salento leccese.
MASSERIA A TORRE: dal punto di vista tipologico questo tipo di masseria è costituito da un fabbricato elementare, formato da due unità edilizie: la torre che localizza l'abitazione del massaro e una costruzione annessa, a piano terra, di un solo vano, riservata ad usi aziendali. Questi due elementi sono circondati da un recinto di tre metri, con la parte superiore aggettante verso l'esterno. Spesso nel recinto è incluso un giardino con alberi da frutta e un piccolo spazio utilizzato per la sosta degli ovini dopo il pascolo.
   L'edificio-torre ha, spesso, due piani. Il collegamento tra i due piani era assicurato da una scala a pioli passante attraverso una botola tagliata nella centina della volta; tirando la scala al piano superiore si toglieva, ad eventuali assalitori, la possibilità di raggiungere il piano superiore. Altre volte il collegamento tra i vari livelli della torre risulta realizzato mediante una scala in muratura ricavata nello spessore delle muraglie perimetrali. In questo caso il pianerottolo sommitale della scala è interrotto da una botola dove è sistemato un ponte levatoio, che in caso di pericolo poteva essere tirata verso l'ingresso al piano superiore, impedendo qualsiasi tentativo di accesso all'abitazione. Con le modifiche apportate in epoche più recenti sono scomparsi i ponti levatoi esterni.
   La torre si innalza agile o tozza sino a raggiungere l'altezza di 15-16 metri. In genere, un cordone marcapiano individua, all'esterno, la suddivisione dei piani, mentre il parapetto del terrazzo è quasi sempre aggettante ed è spesso sottolineato da eleganti motivi ad archetti e beccatelli.
MASSERIA A CORTE CHIUSA: l'edificio a torre si sposta dal centro del recinto su uno dei lati del recinto stesso; al piano terra, un vano carraio mette in comunicazione la campagna con la corte. Il complesso edilizio è caratterizzato sempre da un elemento più alto, la torre, dove al piano superiore è sistemata l'abitazione del massaro, a cui si accede tramite una scala che ha l'accesso dalla corte o dal vano carraio. Intorno alla corte si dispongono i rustici, i magazzini, le stalle, i fienili, le capanne e gli ovili. In questo caso la difesa è affidata alle caditoie che possono sovrastare la porta d'ingresso alla scala o possono difendere l'ingresso del vano carraio. In questa tipologia rientrano le masserie: Alari, Alcaini, Annibale, Ascanio, Auletta, Barba, Barone Vecchio, Baroni, Barrera, Bascuccio, Bella Nova, Borgin, Brusca, Cacari Piccoli, Calavaggi, Candido, Carneo, Carignano Piccola, Carrozzina, Casarana, Cascinai, Case Bianche, Castelli Arene, Cataluccio, Cesine, Ciccarese, Cippano, Coccaro, Colaviva, Colombo Console, Corallo, Corsari, Cristo, Del Feudo, Don Cesare, Donna Menga, Donna Rosa, Duca, Epifani, Fano, Favarella, Foderà, Ghietta, Giammarino, Giampaolo, Giudice Giorgio, Giurana, Grande, Grotta, Incisoli, Itri, Lanzi, Li Quarti, Lucerano, Macurano, Mammalie, Bancarella, Mariani, Mele, Mendole, Mangiò, Monicelli, Montisani, Mosca, Morì, Muscio, Nova, Nucci, Nuova, Ottava grande, Orte, Padulano di Sotto, Paladini Piccoli, Pali, Pantalei, Pettolecchia, Piccinna, Pisanelli, Porcaccini, Provenzali, Rauccio, Reca, Remanda, Rodogaleta, Romatelle, Ronzi, Rene, Rossina, S. Basilio, S.Elia, S. Giovanni Monicantonio, S.Gregorio, Sambiasi, Santoni, Santu Lasi, Sbotta, Scalfo, Sciogli, Specchia Mezzana, Stanze, Susciu, Tabacco, Termite, Torcito, Trapanà, Tappeto, Trepietre, Torre, Tunna, Torre Cumirri, Torre D'Ospina, Torre Del Doganiere, Torre Pinta, Torre Ruggeri, Torre Schiava, Vecchia, Visciglito, Vittorio, Volpi, Zanzara, Zundrano.

 

Continua >>

Ester Portaluri
esterportaluri@otrantovacanze.com


Indice degli articoli     Inizio pagina
RICERCA NEL SITO



Tutte le parole
Almeno una parola
Frase intera
AREA INSERZIONISTI
Perché registrarsi


User:


Password:

Se hai dimenticato la password clicca qui!  Registrati
MAILING LIST




Iscrivimi
Cancellami


IN A SALENTO WAY

Avanguardie.net
PARTNERS

italian language schools
Meteo Salento

elenco completo


Parabitaonline.it
© 2002 - 2005 OtrantoVACANZE.com - Tutti i diritti riservati - All rights reserved.
E' vietata ogni riproduzione dei contenuti, anche parziale, senza autorizzazione scritta degli autori.